Mps, assolti la vedova di David Rossi e il giornalista del Fatto Quotidiano Davide Vecchi

Firenze – Assolti perché il fatto non sussiste: è la sentenza del giudice del tribunale di Siena Alessio Innocenti al processo che vedeva imputati Antonella Tognazzi, vedova dell’ex capo comunicazione di Mps David Rossi, e Davide Vecchi, giornalista de Il Fatto Quotidiano, accusati di violazione della privacy per la pubblicazione, sul giornale, di uno scambio mail tra Rossi e l’ex ad di Mps Fabrizio Viola avvenuto pochi giorni prima della morte dell’ex capo comunicazione. Il pm del tribunale di Siena Serena Menicucci aveva chiesto una condanna a 9 mesi di reclusione per Vecchi e 6 mesi per Tognazzi.

Siena, inaugurata la moschea che la Fallaci voleva “fare saltare in aria”

E’ stata inaugurata la moschea El Rawadan a Colle Val d’Elsa, in provincia di Siena

Firenze – E’ stata inaugurata la moschea El Rawadan a Colle Val d’Elsa, in provincia di Siena. Il luogo di culto, in grado di ospitare 400 fedeli, sarà gestito da un comitato scientifico di garanzia. La struttura è stata realizzata su terreno concesso in diritto di superficie per 99 anni all’associazione islamica: l’affitto è pari a 11mila euro all’anno. I soldi per la realizzazione sono stati messi a disposizione dalla Fondazione Mps (300mila euro), dalle comunità islamiche italiane (1 milione e 600 mila euro) e ancora da una fondazione del Qatar. Negli anni, il progetto era diventato motivo di scontro. L’uscita più clamorosa era stata quella di Oriana Fallaci, nel maggio del 2006. «Se sarò ancora viva, andrò dai miei amici a Carrara, la città dei marmi. Lì sono tutti anarchici: con loro prendo gli esplosivi e la faccio saltare per aria».