Ryanair non dovrà versare i contributi all’Inps. Lo stabilisce una sentenza che dà ragione alla compagnia aerea.

Firenze Ryanair non dovrà versare 9,4 milioni di contributi all’Inps perché l’azienda non è tenuta a pagare le tasse in Italia. A stabilirlo è una sentenza del Tribunale del lavoro di Bergamo che ha confermato che il personale operante su aeromobili registrati in Irlanda era correttamente assunto e assicurato socialmente in Irlanda, e che ha versato correttamente in Irlanda i contributi previdenziali tra il 2006 e il 2010, sotto la legge dell’Ue.