Galan, la giunta vota per la decadenza da parlamentare

Roma – Alla Camera la Giunta delle elezioni ha votato a favore per la decadenza da parlamentare dell’ex governatore del Veneto Giancarlo Galan. E’ l’effetto della legge Severino a seguito del coinvolgimento di Galan nello scandalo Mose. La decisione è stata motivata per «cause sopraggiunte di ineleggibilità». Ora si attende il definitivo voto dell’aula di Montecitorio. Se Galan dovesse essere dichiarato definitivamente decaduto, Dino Secco, ex vicepresidente della Provincia di Vicenza, dovrebbe subentrare al suo posto: Secco infatti è il primo dei non eletti di Forza Italia alle politiche 2013 nella circoscrizione Veneto 1.