Thyssen, due dirigenti rinviati a giudizio per la morte dell’operaio Bianchina

Due dirigenti della Thyssen sono stati rinviati a giudizio per la morte di un operaio, Diego Bianchina.

FirenzeDue dirigenti della Thyssenkrupp di Terni sono stati rinviati a giudizio. L’accusa è di omicidio colposo per la morte di Diego Bianchina, deceduto il 1° dicembre 2009 in seguito alle esalazioni di acido solfidrico durante il travaso di una cisterna. A processo andranno il direttore dello stabilimento di Terni, Antonio Bufalini, e il responsabile area tecnica e servizi, Walter Maffeo. La Procura ipotizza che l’operaio non avesse ricevuto una adeguata formazione sui rischi legati all’operazione (link).

Fonte: rassegna.it