Mps, assolti la vedova di David Rossi e il giornalista del Fatto Quotidiano Davide Vecchi

Firenze – Assolti perché il fatto non sussiste: è la sentenza del giudice del tribunale di Siena Alessio Innocenti al processo che vedeva imputati Antonella Tognazzi, vedova dell’ex capo comunicazione di Mps David Rossi, e Davide Vecchi, giornalista de Il Fatto Quotidiano, accusati di violazione della privacy per la pubblicazione, sul giornale, di uno scambio mail tra Rossi e l’ex ad di Mps Fabrizio Viola avvenuto pochi giorni prima della morte dell’ex capo comunicazione. Il pm del tribunale di Siena Serena Menicucci aveva chiesto una condanna a 9 mesi di reclusione per Vecchi e 6 mesi per Tognazzi.

Banche, il Tesoro diventerà azionista di Mps

Il ministero del Tesoro diventerà azionista del Monte dei Paschi di Siena.

Firenze Il ministero del Tesoro diventerà azionista del Monte dei Paschi di Siena. Per effetto dei conti 2014 che hanno evidenziato un rosso da 5,3 miliardi di euro, infatti, a luglio il ministero del Tesoro sarà costretto a diventare azionista dell’istituto. Lo prevede il contratto siglato nel 2012 dal governo Monti (ministro dell’Economia Vittorio Grilli) per l’erogazione degli aiuti di Stato alla banca tramite i cosiddetti Monti bond emessi dall’istituto e comprati dal Tesoro. In base all’accordo, in caso di perdite da parte della banca il pagamento degli interessi (243 milioni di euro) al titolare dei bond, cioè lo Stato, deve essere effettuato in azioni dello stesso istituto.

Mps, si suicida l’ex portavoce di Mussari

Si suicida l’ex portavoce di Mussari, David Rossi (capo dell’area comunicazione del Monte dei Paschi di Siena).

FirenzeDavid Rossi, 51 anni, capo dell’area comunicazione del Monte dei Paschi di Siena e fedelissimo dell’ex presidente della banca, Giuseppe Mussari, si è suicidato questa sera gettandosi dalla finestra del suo ufficio a Rocca Salimbeni. Il 118 è intervenuto sul posto dopo aver ricevuto una chiamata, ma non c’è stato più niente da fare.

Mps, la banca chiede 700 milioni di danni… (fonte: Il Fatto Quotidiano)