Amianto, processo Olivetti: in appello tutti assolti

Firenze – Tutto ribaltato.  La Corte d’appello di Torino, presieduta da Flavia Nasi, ha assolto tutti gli imputati del processo per le morti provocate dall’esposizione all’amianto alla Olivetti di Ivrea. Per i giudici «il fatto non sussiste». Nomi noti fra gli imputati condannati in primo grado ed oggi assolti in appello, fra cui l’ingegnere Carlo De Benedetti, suo fratello Franco e l’ex ministro Corrado Passera.  In tutto, la Corte d’appello ha assolto tredici imputati. In primo grado i fratelli Carlo e Franco De Benedetti furono condannati a cinque anni e due mesi per omicidio colposo e lesioni colpose. Mentre, Passera fu condannato ad un anno ed undici mesi.  Inoltre, i giudici di appello hanno condannato le parti civili, tra cui il Comune di Ivrea, Fiom e Inail, al pagamento delle spese processuali.

Le altre assoluzioni. Manlio MariniLuigi GandiPaolo SmirneGiuseppe Calogero, Pierangelo Tarizzo, Renzo AlzatiLuigi PistelliFilippo Barbera Demonte, Roberto Frattini, Anacleto Parziale. 

Amianto, processo Olivetti: tutti assolti… (fonte: Il Fatto)

Amianto in Olivetti, tutti assolti… (fonte: La Sentinella del Canavese)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *