Margherita, l’ex tesoriere Luigi Lusi condannato in via definitiva a sette anni

Roma – La Cassazione ha confermato la condanna a sette anni di reclusione per l’ex tesoriere della Margherita Luigi Lusi, sotto processo per appropriazione indebita. Lusi è stato riconosciuto colpevole della sottrazione di 25 milioni di euro dalle casse del partito e di calunnia nei confronti di Francesco Rutelli. Gli ermellini hanno dichiarato inammissibile il ricorso di Lusi, trasformando la pena accessoria dell’interdizione perpetua dai pubblici uffici in interdizione di cinque anni, con interdizione di un anno dalla professione legale. In primo grado l’ex senatore era stato condannato a otto anni, poi in appello la pena era scesa a sette. Adesso,  Lusi dovrà tornare in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *