La Regione Basilicata sospende le attività del Centro Olio Eni di Viggiano

Firenze – «A fronte di inadempienze e ritardi da parte di Eni rispetto alle prescrizioni regionali», la Giunta regionale della Basilicata ha «deliberato la sospensione di tutte le attività del Centro Olio Val d’Agri dell’Eni» di Viggiano – in provincia di Potenza -,  dove ogni giorno vengono lavorate decine di migliaia di barili di petrolio. Nelle scorse settimane, la Regione aveva reso noto che sette campioni prelevati dall’Arpab (Agenzia regionale per l’ambiente della Basilicata) fuori dal Centro Oli avevano dimostrato la presenza, “molto cospicua”, di manganese, ferro ed anche di idrocarburi policiclici aromatici. E, quindi, la Regione aveva chiesto all’Eni di intervenire sia per quell’inquinamento sia per bloccare tre dei quattro serbatoi all’interno del Centro Oli che non hanno doppio fondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *