Ilva, Legambiente ottiene un risarcimento di 30mila euro

Firenze – Legambiente Puglia, parte civile nel processo “Cokerie“, che aveva visto le condanne dell’ex presidente dell’Ilva Emilio Riva, morto nel 2014, e dell’ex direttore dello stabilimento siderurgico Luigi Capogrosso, otterrà un risarcimento danni. Lo ha stabilito il giudice unico del Tribunale di Taranto, Antonio Pensato, nel corso del giudizio civile intentato dall’associazione ambientalista in seguito alle condanne di Riva e Capogrosso. Il danno non patrimoniale è stato liquidato in sentenza nella somma di 30mila euro. Una cifra che sarà impiegata, come fa sapere la stessa associazione ambientalista in una nota, in progetti di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *