Italicum, la Consulta dice no al ballottaggio e salva il premio di maggioranza.

RomaLa Consulta boccia il ballottaggio e salva il premio di maggioranza che andrà al partito che raggiungerà il 40% al primo turno. Inoltre, la Corte Costituzionale ha bocciato, ma solo a metà, le pluricandidature. E’ questa la decisione assunta dalla Consulta sull’Italicum. Sulle candidature è stata dichiarata illegittima la parte che consentiva al capolista eletto in più collegi di scegliere a sua discrezione per quale optare. In questo modo si sarebbe potuto decidere a tavolino a quale tra i primi dei non eletti dei vari collegi garantire un seggio a Montecitorio: eventualità che la Corte ha bocciato. Salva, invece, la possibilità di candidarsi in più collegi elettorali: in caso di elezione in più di uno, si procederà al sorteggio per stabilire per quale optare. In una nota la Consulta comunica che «all’esito della sentenza, la legge elettorale è suscettibile di immediata applicazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *