Camorra, appalti truccati: nove arresti. Indagato il presidente regionale del Pd Stefano Graziano

Indagato il presidente regionale del Pd Stefano Graziano per concorso esterno in associazione mafiosa.

Firenze – Concorso esterno in associazione mafiosa. E’ questa l’ipotesi di reato per cui è indagato il presidente regionale del Pd e consigliere a Palazzo Santa Lucia Stefano Graziano, che dal 2013 al 2015 è stato consigliere prima del governo Letta e, poi, dell’esecutivo Renzi. L’inchiesta in questione è quella che oggi ha portato, nell’operazione congiunta di Guardia di finanza e carabinieri, all’arresto di nove persone perché accusate di favorire il clan dei Casalesi in alcuni appalti. Le forze dell’ordine hanno perquisito le abitazioni di proprietà di Graziano a Roma e Teverola, provincia di Caserta e nell’ufficio che ha a disposizione come consigliere regionale nella sede del Consiglio, al Centro Direzionale di Napoli. L’ipotesi di reato che si formula nel decreto di perquisizione nei suoi confronti è, come detto, di concorso esterno in associazione camorristica.

Camorra, appalti truccati… (fonte: Sky Tg24)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *