Fonsai, Paolo Ligresti assolto dalle accuse di aggiotaggio e falso in bilancio

Assolto Paolo Ligresti

Milano Il gup del Tribunale di Milano, Andrea Ghinetti, ha assolto perché «il fatto non sussiste» Paolo Ligresti – figlio dell’ex patron di Fondiaria Sai Salvatore -, accusato di falso in bilancio e aggiotaggio nella gestione del gruppo assicurativo. Nel processo con rito abbreviato Ligresti, che si era costituito lo scorso giugno dopo due anni di latitanza in Svizzera, ha anche ottenuto la revoca degli arresti domiciliari. Le motivazioni saranno rese note tra 90 giorni. Il giudice ha assolto anche la società (imputata per la legge 231) e i suoi ex manager Pier Giorgio Bedogni, e Fulvio Gismondi.

La procura di Milano, con il pm Luigi Orsi aveva chiesto l’assoluzione dei tre imputati nella requisitoria dello scorso luglio. Con la sentenza di oggi si è chiuso il filone milanese dell’inchiesta Fonsai. La Procura torinese nel luglio del 2013 aveva indagato la famiglia Ligresti, e una parte del fascicolo era stato trasferito a Milano il 18 marzo 2014, quando il gup del capoluogo piemontese aveva disposto la trasmissione degli atti accogliendo un’eccezione di incompetenza territoriale avanzata della difesa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *