Raffaele Guariniello, in pensione da Natale

FirenzeRaffaele Guariniello ha ufficializzato oggi il suo addio alla toga. Il magistrato lavorerà fino a Natale, poi lascerà il suo ufficio al quinto piano del Palazzo di giustizia di Torino. Nella sua lunga carriera, prima da pretore e poi da pubblico ministero, il nome di Guariniello si associa a diverse delle più importanti inchieste del nostro Paese. Oltre al rogo alla Thyssenkrupp e alle malattie provocate dall’Eternit, il magistrato torinese ha condotto indagini sulle schedature dei dipendenti Fiat, sul doping nello sport (calcio e ciclismo) fino a quella più recente sul caso “Stamina”. La scelta di farsi da parte con una settimana di anticipo rispetto alla data di pensionamento, 31 dicembre 2015, Guariniello la spiega con le tante difficoltà che sta incontrando la magistratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *