Ambiente Svenduto, nuovo rinvio per l’astensione dei penalisti

Il presidente della Corte d’assise di Taranto dovrebbe andare in pensione a luglio 2017 e preme sull’acceleratore per concludere in tempi rapidi. Nuova udienza il 9 dicembre

Taranto – E’ stato rinviato al 9 dicembre, a causa dell’astensione gia’ proclamata dall’Unione italiana delle Camere Penali, il processo ‘Ambiente svenduto’, a carico di vertici Ilva, politici, imprenditori e funzionari ministeriali e regionali, legato al presunto disastro ambientale causato dallo stabilimento siderurgico di Taranto. Il rinvio odierno segue quello del 20 ottobre, a causa di un’omessa notifica.

Oggi, dopo l’appello degli imputati, e’ stata ratificata la costituzione di altre due parti civili e poi la Corte d’assise (presieduta da Michele Petrangelo, a latere Fulvia Misserini piu’ i sei giudici popolari) ha fissato il calendario delle prossime udienze: il 9, il 15 e il 22 dicembre.

E a gennaio si lavorerà in aula a tamburo battente, tutti i martedì e se necessario anche i mercoledì, per chiudere l’istruttoria in un anno e mezzo.

Il presidente della Corte d’assise Petrangelo dovrebbe andare in pensione a luglio 2017 e preme sull’acceleratore per concludere le udienze in tempi rapidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *