Unione Europea: “La Fiat restituisca almeno 20 milioni di euro al Lussemburgo”

Firenze  Il trattamento fiscale ricevuto da Fiat in Lussemburgo in virtù degli  accordi sottoscritti nel 2012 ha comportato un “vantaggio illegale“, riducendo di 20 volte l’utile imponibile. Per questo il gruppo automobilistico dovrà restituire al Paese “tra i 20 e i 30 milioni di euro”. A stabilirlo è stata l’Antitrust della Commissione europea, al termine di un’indagine sugli accordi preferenziali tra Stati e multinazionali (i cosiddetti tax ruling) aperta nel giugno 2014. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *