Procura Antimafia, Di Matteo presenterà ricorso contro l’esclusione decisa dal Csm

Nino Di Matteo presenterà ricorso contro la decisione del Csm che ha bocciato la candidatura del magistrato al concorso alla procura nazionale antimafia.

FirenzeNino Di Matteo presenterà ricorso contro la decisione del Csm che lo scorso mese ha bocciato la candidatura del magistrato al concorso per la copertura di tre posti alla procura nazionale antimafia. I suoi legali, il professor Mario Serio e l’avvocato Giuseppe Naccarato, chiedono la sospensione della delibera che ha promosso i sostituti Eugenia Pontassuglia, Salvatore Dolce e Marco del Gaudio. Accusano il Csm di aver violato l’articolo 97 della Costituzione sul buon andamento della pubblica amministrazione e di aver commesso “abuso di potere”, violando una circolare interna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *