Prato ricorda Roberto Castellani a dieci anni dalla scomparsa

Prato – A 10 anni dalla scomparsa, Prato ricorda Roberto Castellani, ispiratore insieme ad altri del Museo della Deportazione e Resistenza e del gemellaggio Prato-Ebensee, per lunghi anni presidente della sezione pratese dell’Associazione Nazionale Ex Deportati (ANED), instancabile coltivatore della memoria delle barbarie nazi-fasciste.

Domani, mercoledì 3 dicembre, alle 21 il Museo della Deportazione e della Resistenza ospiterà una cerimonia-omaggio, presenti i familiari, l’Assessore alla Cultura del Comune di Prato Simone Mangani e il presidente della sezione ANED di Prato Giancarlo Biagini. Per gli onori di casa la presidente del Museo Aurora Castellani con la direttrice Camilla Brunelli. Nell’occasione sarà proiettato il docu-film Luci nel buio (2003) del regista Gabriele Cecconi, che attraverso la storia di Castellani ripercorre alcune tappe importanti della nostra storia nazionale. Castellani stesso ne è il protagonista. Fu una delle sue ultime fatiche. Un anno dopo, il 3 dicembre del 2004, un male incurabile se lo portò via.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *