Strage di Viareggio, nasce il blog dei familiari delle vittime

A darne l’annuncio è Marco Piagentini, che per sei mesi ha lottato tra la vita e la morte e che nella strage ha perso la moglie Stefania Maccioni ed i figli Lorenzo, 17 mesi, e Luca, 5.

Viareggio – È nato il blog dell’associazione “Il mondo che vorrei”, nata per riunire i familiari delle vittime della strage di Viareggio. A darne l’annuncio è Marco Piagentini, che per sei mesi ha lottato tra la vita e la morte e che nella strage evitabile ha perso la moglie Stefania Maccioni ed i figli Lorenzo, 17 mesi, e Luca, 5. 

Il blog è stato presentato nel giorno del compleanno di Luca: “Ho scelto la data, perchè il 5 ottobre rappresenta per me un giorno speciale – dice Marco Piagentini – volevo regalarvi un sorriso, oltre che un bellissimo lavoro di tutti i componenti dell’associazione. Un lavoro fatto con il cuore con l’impegno, costante e continuo. Iscrivetevi e commentate o usufruite di ciò che può darvi il blog”.

Intanto, in attesa della prossima udienza del processo, la Prima sezione penale della Cassazione ha confermato l’esclusione della costituzione di parte civile di alcuni parenti delle 32 vittime. I parenti delle vittime rimasti esclusi, a quanto pare per un errore commesso dal legale che li rappresenta in giudizio, sono stati condannati a versare, ciascuno, 500 euro alla Cassa delle ammende, una sorta di multa che viene applicata quando il ricorso è dichiarato “inammissibile” dalla Corte, come appunto in questo caso. 

La costituzione di parte civile era stata presentata con un ritardo di due giorni nelle fasi di merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *