Compravendita senatori, Palazzo Madama ammesso come parte civile

Il Tribunale di Napoli ha ammesso il Senato come parte civile nel processo sulla presunta compravendita di senatori in cui sono imputati Silvio Berlusconi e Valter Lavitola.

Firenze Il Tribunale di Napoli ha ammesso il Senato come parte civile al processo sulla presunta compravendita dei senatori in cui sono imputati Silvio Berlusconi e Valter Lavitola. Sono state escluse Italia dei Valori, Codacons e gruppi di cittadini marchigiani, mentre il Tribunale ha ammesso con riserva la costituzione di Forza Italia come responsabile civile. Lo 5 febbraio a Palazzo Madama si era consumato un lungo braccio di ferro. Il presidente del Senato Piero Grasso, dopo aver ascoltato i diversi orientamenti espressi dai componenti del Consiglio di presidenza, aveva dato incarico all’Avvocatura dello Stato di rappresentare l’Aula nel processo contro il leader di Forza Italia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *