Pomigliano, assunti i 19 iscritti Fiom

La Fiat continua a parlare di privilegi per la Fiom. Per Maurizio Landini si tratta del rientro in fabbrica della democrazia. Le voci degli operai.

Firenze – E’ esecutiva da oggi l’assunzione dei 19 lavoratori della Fiom presso lo stabilimento Fiat di Pomigliano. Il provvedimento era stato imposto all’azienda dalla Corte d’Appello di Roma per la loro discriminazione rispetto agli iscritti delle altre sigle sindacali.

L’azienda continua a parlare di “Fiom irragionevolmente privilegiata“, per Maurizio Landini invece si può parlare di “rientro in fabbrica della democrazia e della Costituzione“.

Le voci degli operai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *