Ilva, presentata la nuova Aia. Gli ambientalisti contestano le prescrizioni

Polemica sull’abbassamento del 50 per cento della capacità produttiva dello stabilimento rispetto alla precedente autorizzazione. Il nodo delle migliori tecnologie: “La commissione ammette la propria incompetenza, ma autorizza”

Taranto – Ieri sera il ministro dell’Ambiente Clini ha presentato la nuova Autorizzazione integrata ambientale per l’Ilva di Taranto (leggi il documento), oggi il documento è già al centro delle polemiche. Verdi e associazioni puntano il dito contro un passaggio dell’Aia in cui la commissione si dichiara incompetente a valutare l’efficacia dell’impiego delle “migliori tecnologie disponibili”; tecnologie che comunque, in base agli studi scientifici presentati dagli ambientalisti non sono comunque in grado di abbattere le emissioni in misura significativa.

Da dire anche che il documento presentato ieri è parziale, dato che riguarda soltanto la parte relativa alle emissioni in aria mentre manca l’esame su discariche, rifiuti e acqua, aspetti altrettanto cruciali per realizzare una completa bonifica.

Stamani si è svolta la manifestazione ‘Io non delego, io partecipo’, organizzata dal Comitato di ‘Cittadini e lavoratori liberi e pensanti‘ per difendere salute, ambiente, reddito e occupazione (guarda le immagini sul sito di Repubblica).

Un pensiero riguardo “Ilva, presentata la nuova Aia. Gli ambientalisti contestano le prescrizioni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *