Lusi, il Senato vota a favore dell’arresto. L’ex tesoriere della Margherita in serata si è presentato al carcere di Rebibbia.

Il Senato ha votato a favore dell’autorizzazione dell’arresto di Luigi Lusi, l’ex tesoriere della Margherita accusato di aver distratto oltre 20 milioni di euro dai fondi del movimento derivanti dai rimborsi elettorali e per il quale il tribunale di Roma ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

RomaIl Senato ha votato a favore dell’autorizzazione dell’arresto del senatore Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita accusato di aver distratto oltre 20 milioni di euro dai fondi del movimento derivanti dai rimborsi elettorali e per il quale il tribunale di Roma ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il senatore ha varcato l’ingresso del carcere di Rebibbia poco prima delle 20,30. Domani forse l’interrogatorio di garanzia. Hanno votato a scrutinio palese in 195: 155 i senatori favorevoli, 13 i contrari. Il Pdl al momento del voto è uscito dall’Aula. Mentre l’Italia dei Valori, la Lega Nord, l’Udc, il gruppo Api-Fli e il Pd hanno dichiarato il voto favorevole dei propri gruppi (link).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *