Morti sul lavoro in aumento: 64 vittime nei primi due mesi del 2012

Prato - Sessantaquattro infortuni mortali sul lavoro nei primi due mesi del 2012. Lo dicono i dati dell’Osservatorio Sicurezza sul lavoro di Vega Engineering e il dato conferma che quella delle morti sul lavoro resta una piaga insoluta.

Le regioni più colpite sono la Lombardia con 12 infortuni mortali, segue la Toscana con 11.
L’indice di incidenza è più elevato in Toscana (pari a 7,1), seguono Abruzzo, Umbria, Basilicata e Marche.

Le principali cause di morte sono per caduta dall’alto di gravi/schiacciamento con 16 casi (25% sul totale), seguite da caduta di persona dall’alto con 14 casi (21,9%).

Caserta, la Finanza scopre 16 operai in nero… (fonte: Il Fatto Quotidiano)

PinterestTumblrShare

Lascia un commento