Ore 21,42: Berlusconi si è dimesso. Tantissimi cittadini in festa, ma attenzione ai facili entusiasmi.

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si è dimesso questa sera dal suo incarico.

RomaSilvio Berlusconi si è dimesso. Dopo l’approvazione della legge di stabilità alla Camera, il Presidente del Consiglio è salito al Colle. Il suo arrivo al Quirinale è stato accolto da fischi e dalle urla dei cittadini che hanno gridato “buffone”, “in galera” e hanno lanciato monetine. La scena ha rievocato alla mente l’uscita dall’hotel Raphael di Roma nel 1993 di Bettino Craxi. All’annuncio delle dimissioni – la notizia è stata battuta alle ore 21,42 – una gioia incontenibile ha travolto tantissimi cittadini presenti in piazza. Una parentesi. Ma, non è il caso di lasciarsi andare, se pur comprensibile, a facili entusiasmi. A dare l’annuncio delle dimissioni è stato il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica Donato Marra, a conclusione del colloquio fra Napolitano e Berlusconi. «Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ricevuto oggi alle ore 21.00 al Palazzo del Quirinale il Presidente del Consiglio dei Ministri, onorevole Silvio Berlusconi, il quale essendosi concluso l’iter parlamentare di esame e di approvazione della legge di stabilità e del bilancio di previsione dello Stato ha rassegnato le dimissioni del Governo da lui presieduto». «Il Presidente della Repubblica – ha continuato il Segretario Marra – nel ringraziarlo per la collaborazione, si è riservato di decidere ed ha invitato il Governo dimissionario a rimanere in carica per il disbrigo degli affari correnti. Le consultazioni del Capo dello Stato si svolgeranno nella giornata di domani».

Fine di un’era… (Il Fatto Quotidiano)

Silvio Berlusconi si è dimesso (Repubblica)

Articolo 21

La storia di Berlusconi, prima parte (Il Fatto Quotidiano)

Mani Pulite, seconda parte (Il Fatto Quotidiano)

La discesa in campo, terza parte (Il Fatto Quotidiano)

Il primo governo, quarta parte (Il Fatto Quotidiano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *