La minaccia dell’articolo 8 secondo Luciano Gallino

Vi proponiamo l’articolo dell’eminente sociologo uscito oggi su Repubblica. Non solo licenziamenti più facili ma generale peggioramento delle condizioni lavorative.

Prato – Nei giorni scorsi si è parlato molto dell’articolo 8 del decreto sulla manovra finanziaria. L’articolo rientra tra le misure a sostegno dell’occupazione, ed in particolare (come recita il titolo) riguarda il “Sostegno alla contrattazione collettiva di prossimità“.

I sindacati e la maggioranza dei commentatori hanno contestato aspramente questa norma, il cui primo effetto è quello di facilitare i licenziamenti, rendendo inefficace l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori allorché si realizzino “specifiche intese” tra sindacati e azienda. Oggi Repubblica ha pubblicato un interessante articolo di Luciano Gallino, uno dei massimi esperti italiani di mercato del lavoro. Ve lo riproponiamo perché secondo noi offre interessanti spunti di riflessione, evidenziando altri aspetti decisamente preoccupanti che finora erano stati ignorati. Noi sottoscriviamo la conclusione dell’autore: “l’articolo 8 del decreto sulla manovra economica non è in alcun modo emendabile o assoggettabile a pattuizioni. Se non si vuole far fare un salto indietro di mezzo secolo alla nostra civiltà del lavoro, va semplicemente cancellato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *