Thyssen, la sentenza: è omicidio volontario, condannato l’amministratore delegato.

La Corte di Assise di Torino ha riconosciuto l’omicidio volontario con dolo eventuale per i sette operai morti nel rogo alla Thyssenkrupp. L’amministratore delegato Harald Espenhahn è stato condannato a 16 anni e mezzo di reclusione.

Torino – La Corte di Assise di Torino ha riconosciuto l’omicidio volontario con dolo eventuale per i sette operai morti nel rogo alla Thyssenkrupp. L’amministratore delegato Harald Espenhahn è stato condannato a 16 anni e mezzo di reclusione.  Confermata la condanna a 13 anni e 6 mesi per i quattro dirigenti: Marco Pucci, Giuseppe Salerno, Gerald Prigneitz e Cosimo Cafueri. Solo per Daniele Moroni la Corte ha aumentato la pena a 10 anni e 10 mesi, l’accusa aveva chiesto 9 anni. I giudici hanno accolto in toto le richieste dei pubblici ministeri.

Alla Thyssen fu omicidio volontario” (La Stampa)

Thyssen, 16 anni e mezzo all’ad Colpevole di omicidio volontario (La Repubblica)

Lo speciale (La Repubblica)

Sentenza Thyssenkrupp… (Il Fatto Quotidiano)

Foto di Elena Saita (Facebook)

Sentenza storica (il video, Repubblica Radio Tv)

Sentenza Thyssenkrupp…. Colloquio con Raffaele Guariniello (Articolo 21)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *