Strage nazista di Vallucciole, la Regione Toscana parte civile

Si è aperto a Verona il processo per la strage di 65 anni fa nel piccolo borgo del comune di Stia

Firenze – La Regione Toscana si è costituita parte civile all’ultimo grande processo per le stragi nazifasciste che si sta svolgendo presso il tribunale militare di Verona. E per la prima volta una Regione ha deciso di presentare istanza non solo nei confronti dei presunti responsabili ma anche della Repubblica federale di Germania.
Il processo riguarda l’uccisione di oltre 350 italiani avvenuta tra i borghi dell’appennino tosco-emiliano nella primavera del 1944. La strage di civili nell’area della cosiddetta “linea gotica” interessò in particolare il borgo di Vallucciole, nel comune di Stia, la cui popolazione venne interamente sterminata (tra le 108 vittime, oltre la metàfurono donne e bambini). A distanza di oltre 65 anni è iniziato il processo a carico dei sei ufficiali nazisti ritenuti responsabili di quelle atrocità.

(link)

Un pensiero riguardo “Strage nazista di Vallucciole, la Regione Toscana parte civile”

  1. Vorrei solo che questi giorni fossero commemmorati e ricordati da tutto il popolo italiano perchè è morto una fetta della generazione italiana.E’ giusto ricordare a tutte le nuove generzioni le attrocità commesse, il dolore e i sacrificio di coloro che vorrebbero un mondo migliore da quello che viviamo oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *